skip to Main Content
GGDC Focus Giornata 15: Allegri, L’allenatore Dei Record

GGDC focus giornata 15: Allegri, l’allenatore dei record

Un passo alla volta, trofeo dopo trofeo e vittoria dopo vittoria, Massimiliano Allegri 🇮🇹 sta provando ad abbattere un record dopo l’altro. Eletto una settimana nella notte del Gran Galà del Calcio AIC  “Allenatore dell’anno 2018“, il tecnico toscano, e con lui la sua Juventus, non accenna proprio a rallentare la propria marcia. Nel 15° turno di Serie A i bianconeri hanno infatti superato l’Inter di Spalletti infilando il quattordicesimo successo di questo campionato: i 43 punti sin qui raccolti dalla Juve rappresentano la miglior partenza di sempre di una squadra nella storia della Serie A. Venerdì sera all’Allianz Stadium un ruolo decisivo l’ha giocato un grande ex, ossia Joao Cancelo 🇵🇹 (TOP 11 2018), premiato tra i difensori più meritevoli della passata stagione con la maglia dell’Inter e oggi giustiziere dei nerazzurri con l’assist decisivo per la testa di Mandzukic, che ha fissato il risultato sull’1-0 definitivo di Torino. Per Allegri, che con il riconoscimento di questa edizione è già diventato l’allenatore più premiato del Gran Galà del Calcio AIC a quota 4 trofei, nuovi record si stagliano all’orizzonte.

Meno bene va invece a Ciro Immobile 🇮🇹 (Migliore giovane della Serie B 2012, TOP 11 2014 e 2018), che timbra sì il cartellino in casa contro la Sampdoria, ma vede la sua Lazio rimontata proprio all’ultimo respiro in casa contro i blucerchiati. Il 2-1 realizzato dal dischetto al 96′ sembrava la pietra tombale su una vittoria sofferta ma meritata, poi però il pareggio al 99′ di Saponara ha soffocato l’urlo di gioia sul più bello. Chi invece può esultare liberamente è invece Alisson Becker 🇧🇷 (TOP 11 2018), che grazie al 4-0 esterno del suo Liverpool contro il Bournemouth si ritrova in vetta alla classifica della Premier League in virtù del passo falso del Manchester City in casa del Chelsea di Maurizio Sarri 🇮🇹 (Miglior Allenatore 2017).

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top