skip to Main Content
Menù
GGDC Focus Giornata 4: Buffon E Un Ritorno Da Record

GGDC focus giornata 4: Buffon e un ritorno da record

Dopo 490 giorni da quel 19 maggio 2018 in cui aveva salutato la Juventus (Società dell’Anno 2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018) al termine di 17 lunghissimi anni, Gigi Buffon 🇮🇹 (Calciatore dell’Anno 2017, TOP 11 2012, 2014, 2015, 2016 e 2017) torna a vestire la maglia bianconera in una partita ufficiale. Oggi come allora, Juventus-Verona all’Allianz Stadium, e ancora 2-1 per la Vecchia Signora, come in uno strano scherzo del destino. Il tempo sembrerebbe essersi fermato e forse deve essere proprio così, almeno per Buffon, che invece conta già 41 candeline e che, questa volta, ha un altro numero da ricordare. Il 902, come le presenze con i club accumulate nella sua infinita carriera; un record che condivide per ora con il solo Paolo Maldini ma quasi inesorabilmente destinato a restare esclusivamente suo. La sfida di Torino, in questo incrocio di ricordi e nostalgie, non è comunque stata una passerella per Gigi e compagni: incontro sudato e portato a casa con le unghie e con i denti. Merito anche di un salvataggio del numero uno bianconero su Lazovic nella ripresa. Parata che vale una vittoria e l’ennesima prova di orgoglio di un campione senza fine.

La qjuarta giornata di Serie A ha poi visto mettersi in mostra altri celebri premiati sul palco del Gran Galà del Calcio AIC. Senza dubbio Ciro Immobile 🇮🇹 (Migliore giovane della Serie B 2012, TOP 11 2014, 2018), già a quota 4 gol in 4 turni di campionato e bravo a mandare subito al tappeto il Parma con l’1-0 che ha sbloccato la gara dopo appena otto minuti per la banda di Simone Inzaghi. Senza macchia sin qui invece il percorso dell’Inter di Antonio Conte 🇮🇹 (Miglior Allenatore 2012, 2013 e 2014), a punteggio pieno grazie al 2-0 inflitto nel derby al Milan di Giampaolo. Alle sue spalle, tra gli altri, ruggisce così il Napoli di Ancelotti, trascinato a Lecce dalla doppietta di Llorente ma pure dal rigore di Lorenzo Insigne 🇮🇹 (Migliore giovane della Serie B 2012) fino al netto 4-1 sui giallorossi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top