skip to Main Content

GGDC focus giornata 6: la risposta di Handanovic

Era finito sul banco degli imputati, come in tante altre occasioni nelle ultime stagione. Dopo la sconfitta nel derby, una delle soluzioni maggiormente invocate dai tifosi dell’Inter (Società dell’Anno 2021), anche alla luce del recente acquisto da parte della dirigenza di Onana a parametro zero, era l’avvicendamento nella porta nerazzurra. In panchina Samir Handanovic 🇸🇮 (TOP 11 2011, 2013 e 2019), in campo il numero uno camerunese. Simone Inzaghi ci ha riflettuto e in Champions League, contro il Bayern Monaco, si è visto proprio l’esordio di Onana che si è ben comportato pur nella sconfitta per 2-0 contro i tedeschi. In campionato, in casa contro il Torino, il tecnico nerazzurro ha però restituito la titolarità allo sloveno che, in risposta, ha sfoderato una prestazione maiuscola con cui ha riconquistato fiducia e guadagnato voti altissimi nelle pagelle dei commentatori. Il successo per 1-0 contro i Granata porta anche la sua firma e lo elegge come il migliore di questa giornata di campionato tra i premiati al Gran Galà del Calcio AIC. Pur a 38 anni e al di là di quelle che saranno le prossime scelte di Inzaghi, Handanovic ha dimostrato di esserci e di essere affidabile, lui che dello spogliatoio nerazzurro è leader indiscusso nonché veterano, essendo questa l’undicesima stagione all’Inter.

Nelle altre partite da evidenziare il gol di Paulo Dybala 🇦🇷 (TOP 11 2016, 2017, 2018, 2020) che apre la strada al ritorno alla vittoria della Roma di Mourinho, vincente per 2-1 al Castellani contro l’Empoli. Bene anche Ciro Immobile 🇮🇹 (Migliore giovane della Serie B 2012, TOP 11 2014, 2018 e 2020), alla terza rete in campionato nel 2-0 della Lazio al Verona e in gol come anche il compagno di squadra Luis Alberto 🇪🇸 (Top 11 2020).

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top