skip to Main Content

GGDC focus giornata 7: Quagliarella non tramonta mai

Un altro record, un altro traguardo. Anche a 38 anni, Fabio Quagliarella 🇮🇹 (TOP 11 2019) non smette di stupire: a Marassi contro l’Udinese la punta campana ha realizzato il suo primo gol di questa stagione con il rigore del momentaneo 2-2. Una marcatura con cui Quagliarella è andato a segno per la diciassettesima stagione consecutiva: un club esclusivo a cui appartengono solo altri 6 giocatori (Altafini, Rivera, Mancini, Baggio, Gilardino e Totti). Per Quagliarella sono 178 ora le reti realizzate in Serie A che lo consacrano come 13° bomber all time del campionato. L’apporto dell’attaccante blucerchiato resta decisivo nella stagione della Sampdoria, che dopo il pareggio con i friulani viaggia al 15° posto in classifica.

Terza partita consecutiva in gol per Domenico Berardi 🇮🇹 (Miglior Giovane della Serie B 2013), altro protagonista in luce tra i premiati al Gran Galà del Calcio AIC. autore del rigore nel match contro l’Inter. Marcatura che non è bastata però agli emiliani per raccogliere punti contro i nerazzurri, bravi a ribaltare fino al 2-1 conclusivo. Riprende il passo anche la Juventus (Società dell’Anno 2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018), con Massimiliano Allegri 🇮🇹 (Miglior Allenatore 2011, 2015, 2016, 2018) alla terza vittoria consecutiva grazie al gol di Locatelli nel derby contro il Torino di Juric.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top