skip to Main Content

GGDC focus giornata 9: Berardi e il mancino che non perdona

Un altro gol, un’altra volta con il sinistro. Passano gli anni ma Domenico Berardi 🇮🇹 (Miglior Giovane della Serie B 2013) non cambia le buone abitudini, rigorosamente in maglia Sassuolo. Dopo l’ennesima estate avvolta dalle voci di calciomercato, a maggior ragione da fresco campione d’Europa, il fantasista ha scelto ancora una volta di restare in Emilia dove sta disputando un grande inizio di campionato. La sua rete contro il Venezia è servita ai suoi per pareggiare i conti dopo che gli ospiti erano andati in vantaggio. Poi, il Sassuolo la partita l’ha vinta e lui si è reso protagonista per il quinto match consecutivo mettendo a referto o un gol o un assist. Sono quattro ora le marcature e due i passaggi vincenti in sole 7 presenze. Il talento del classe ’94 non smette di splendere.

Nelle altre partite, tra coloro che si sono distinti tra i premiati del Gran Galà del Calcio AIC,  Zlatan Ibrahimovic 🇸🇪 (Calciatore dell’anno 2011; TOP 11 2011, 2012) prima realizza un insolito autogol in trasferta contro il Bologna e poi pareggia i conti con un bel destro a giro nel finale per il 4-2 che vale al Milan la vetta della classifica insieme al Napoli. Paulo Dybala 🇦🇷 (TOP 11 2016, 2017, 2018, 2020) regala un fondamentale 1-1 alla Juventus (Società dell’Anno 2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018) con il rigore che pareggia il vantaggio interista nel big match di San Siro mentre non porta punti il gol di Ciro Immobile 🇮🇹 (Migliore giovane della Serie B 2012, TOP 11 2014, 2018) nel brutto 4-1 esterno subito dalla Lazio per mano del Verona.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top