skip to Main Content

GGDC Re di Coppe: Cavani castiga la Roma

Un incubo che sembrava sepolto è riemerso in 45 minuti. La Roma chiude l’andata delle semifinali di Europa League ad Old Trafford con un sonoro passivo di 6-2. E pensare che i giallorossi, a fine primo tempo, conducevano per 2-1 grazie al rigore di Pellegrini e alla rete di Dzeko. Poi, nel secondo tempo, il crollo verticale con cinque gol subiti per mano del Manchester United: un quadro che complica di parecchio il ritorno e le possibilità di accesso alla finale per l’ultima squadra italiana rimasta in corsa nella seconda competizione europea.

Giustiziere della Roma, con la doppietta che in apertura di ripresa ha ribaltato il risultato e addirittura 3 assist, è stato Edinson Cavani 🇺🇾 (TOP 11 2011, 2012, 2013), vecchia conoscenza del calcio italiano con le maglie di Palermo e Napoli e premiato per tre anni consecutivi sul palco del Gran Galà del Calcio AIC. Non una stagione esaltante sin qui per il 34enne uruguaiano, che con la doppietta di ieri sera è comunque salito a quota 3 marcature in Europa League oltre alle 8 realizzate in Premier League. Cavani si è però esaltato nella serata più importante, e ora, con il suo United, può “vedere” più da vicino quel trofeo che manca al suo palmares. A meno che la Roma, all’Olimpico, non restituisca il favore realizzando una storica rimonta.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top